Anticipazioni di liquidità - Debiti PA | CDP

Anticipazioni di Liquidità

Attraverso l'Anticipazione di Liquidità consentiamo agli Enti di accelerare i pagamenti verso i creditori, a vantaggio del territorio.

Anticipazioni di Liquidità (AdL)

Il prodotto, replica dell’analoga iniziativa messa in campo nel 2019, ha l’obiettivo di accelerare i pagamenti degli enti territoriali, attraverso la concessione di anticipazioni di liquidità, finalizzate al pagamento di debiti certi, liquidi ed esigibili relativi a somministrazioni, forniture, appalti e obbligazioni per prestazioni professionali, maturati al 31 dicembre 2019 e registrati nella Piattaforma dei Crediti Commerciali di cui all’articolo 7 del D.L. 35/2013.
 

A chi è rivolto

Regioni e Province Autonome (anche per conto dei rispettivi enti del Servizio sanitario nazionale), Comuni, Città Metropolitane e Province.


Come funziona

Quadro Contrattuale: nel rispetto dei principi di accessibilità, uniformità di trattamento, predeterminazione e non discriminazione, le AdL sono concesse da CDP a condizioni standard, definite con la Circolare n. 1299

  • Domanda di AdL: l’avvio dell’istruttoria avviene con la trasmissione della domanda di AdL, contenente la quantificazione del fabbisogno finanziario, da inoltrare inderogabilmente tra il 17 febbraio e il 30 aprile 2020. La domanda di AdL reca in allegato l’elenco dei debiti da pagare con l’AdL, redatta utilizzando il modello generato dalla Piattaforma dei Crediti Commerciali. L’AdL per il pagamento di debiti fuori bilancio è subordinata al relativo riconoscimento. Per ciascun ente sarà ammessa un’unica domanda di AdL.
  • Importo minimo e massimo dell’AdL: da un minimo di €5.000 fino a (i) per i comuni, le province e le città metropolitane, tre dodicesimi delle entrate accertate nell’anno 2018, afferenti ai primi tre titoli di entrata del bilancio; e (ii) per le regioni e le province autonome, 5% dell’ammontare complessivo delle entrate di competenza del titolo “Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa”, accertate nell’anno 2018.
  • Erogazione: avviene in unica soluzione, entro 7 giorni lavorativi dalla data della richiesta di erogazione, con obbligo di pagare tempestivamente le imprese creditrici entro 15 giorni (30 giorni per i debiti degli enti del Servizio sanitario nazionale) dal ricevimento delle somme, con successivo monitoraggio dell’adempimento da parte di CDP.
  • Durata delle AdL: dalla data di concessione fino al 30 dicembre 2020.
  • Rimborso capitale: il rimborso dell’AdL avviene, anche parzialmente, con un preavviso di 10 giorni lavorativi, in corrispondenza di ciascun periodo trimestrale (31/3, 30/6, 30/9), al ripristino della normale liquidità e comunque non oltre il 30 dicembre 2020.
  • Condizioni economiche: le AdL sono regolate a un tasso di interesse variabile, pari all’Euribor a 3 mesi, maggiorato di uno spread, applicabile a tutti gli affidamenti, quotato e pubblicato da CDP il 14 febbraio 2020 sul suo sito internet.
  • Garanzie: per i comuni, le province e le città metropolitane: delegazione di pagamento a valere sulle entrate dei primi tre titoli di bilancio (art. 206 TUEL). Per le regioni e province autonome: garanzie sulle entrate di bilancio.

 

Come richiederlo

Per i comuni, le province e le città metropolitane, esclusivamente attraverso il canale web: Domanda Online sul sito CDP

Per le regioni e le province autonome, presentando domanda attraverso l’apposito modulo , esclusivamente via PEC, all’indirizzo cdpspa@pec.CDP.it

Desideri maggiori informazioni?