Comunicato stampa

Cassa Depositi e Prestiti e Comune di Bergamo insieme per lo sviluppo del territorio

Firmata un’intesa per iniziative di supporto a Comune e imprese, anche a sostegno dello sviluppo urbano e del sistema infrastrutturale

Bergamo, 28 febbraio 2020 – È stato firmato oggi il Protocollo d’Intesa fra Cassa Depositi e Prestiti e Comune di Bergamo per promuovere iniziative di rilancio economico del territorio, sviluppo urbano sostenibile e potenziamento del sistema infrastrutturale. L’intesa - siglata dal Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, e dall’Amministratore Delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo, alla presenza del viceministro del MEF Antonio Misiani, del Comandante Generale della Guardia di Finanza Giuseppe Zafarana e del Rettore dell'Università di Bergamo Remo Morzenti Pellegrini - prevede che CDP affianchi con attività di supporto finanziario sia il Comune che le imprese dell’area di Bergamo e provincia, queste ultime in relazione ai loro fabbisogni di ricerca, sviluppo, innovazione, crescita, internazionalizzazione ed export.

Nel protocollo si prevede un supporto all’area immobiliare, soprattutto per l’accelerazione dei processi di valorizzazione e rigenerazione urbana, anche con investimenti diretti e con il coinvolgimento di altri operatori nazionali e internazionali.

Con riferimento alle ex caserme Colleoni e Montelungo, CDP Investimenti SGR, Comune e Università di Bergamo si sono impegnati in questi anni a promuovere un progetto dell’intero compendio immobiliare che corrisponde pienamente a queste caratteristiche, grazie anche al ruolo decisivo dell’Ateneo di Bergamo.

Un percorso che ha portato di recente, in conseguenza di un notevole incremento in questi ultimi anni dei fabbisogni universitari e soprattutto dei costi della prima ipotesi di intervento, a individuare una nuova ipotesi di realizzazione sull’intero comparto delle due caserme, di un unico e nuovo polo universitario integrato. Dopo il passaggio, nelle settimane precedenti, nel Consiglio dell'Università e in Giunta comunale, il CdA di CDP Investimenti ha esaminato positivamente lo schema dell’operazione e ha stabilito di procedere ai necessari approfondimenti e confronti per arrivare alla sottoscrizione, unitamente a Regione Lombardia, di un nuovo Atto Integrativo all’Accordo del 2016 che darà vita, insieme agli interventi dell’Accademia di Guardia di Finanza, ad una delle più rilevanti operazioni di rigenerazione urbana della città e non solo.

“Da diversi anni Bergamo ha il privilegio di poter operare, in progetti di riqualificazione urbana di grande scala, con un soggetto nazionale come CDP, attuando interventi di grande rilevanza pubblica capaci di dare nuova prospettiva e nuova identità alla città, grazie anche al contributo si istituzioni quali l’Università e la stessa Guardia di Finanza. - dichiara il Sindaco Giorgio Gori - Il protocollo sottoscritto oggi rafforza e allarga questa collaborazione, promuovendo un più ampio sviluppo economico e sociale a favore sia dell’attività propria dell’Amministrazione comunale, che a supporto di interventi infrastrutturali ed immobiliari decisi per il futuro dell’intero territorio”

“CDP promuove iniziative come quelle presentate oggi, che sono in linea con la strategia delineata nel nostro Piano Industriale poiché finalizzate a fornire un contributo concreto allo sviluppo del territorio attraverso un importante progetto di rigenerazione urbana, che prevede la riqualificazione di aree abbandonate da anni e la realizzazione di strutture che verranno destinate anche allo student housing”.  – afferma l’Amministratore Delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo.


CDP per la Lombardia
A dicembre 2019, CDP e Finlombarda hanno lanciato l’Elite Basket Bond Lombardia, un programma di emissioni del valore complessivo di 100 milioni di euro, finalizzato a finanziare i piani di sviluppo in Italia e all’estero delle imprese lombarde. A inaugurare il programma sono state due società del segmento MID corporate, che hanno emesso due minibond del valore complessivo di 17 milioni di euro. Le due aziende coinvolte nell’operazione sono state B.V. Tech, holding di un gruppo innovativo operante nel mercato del Management Consulting e dell’ICT, e Montefarmaco OTC S.p.A., società attiva nella produzione e commercializzazione all’ingrosso, in Italia e all’estero, di integratori, parafarmaceutici, medical device, farmaci senza l’obbligo di prescrizione e cosmetici. Entrambe le società appartengono al programma ELITE di Borsa Italiana. Nell’operazione CDP e Finlombarda S.p.A., agendo in qualità di anchor investor dell’operazione, hanno sottoscritto il 50% ciascuna dell’ammontare complessivo di queste prime emissioni del programma.

Dal 2014 a oggi, attraverso la Piattaforma Imprese e il Plafond Beni Strumentali, sono stati erogati nel tempo finanziamenti in Lombardia per oltre 1,9 miliardi di euro (di cui oltre 330 milioni a imprese del territorio bergamasco), di cui hanno beneficiato oltre 5.600 imprese.

Negli ultimi anni, CDP ha realizzato 19 operazioni di finanziamento in favore di imprese lombarde mid-to-large per un totale di circa 860 milioni di euro. A queste si aggiungono altre due operazioni di finanziamento, in favore di altrettante imprese, realizzate nel 2019 in valuta cinese, per un equivalente in euro di 60 milioni, a valere sul funding reperito da CDP mediante il collocamento del cd. Panda Bond.

Nell’ultimo triennio, sono stati stipulati 39 contratti Fondo Rotativo Imprese (principalmente sul Bando Fondo Crescita Sostenibile – MiSE), per un totale di finanziamenti agevolati pari a 180 milioni di euro, di cui quota CDP pari a circa 160 milioni (11 milioni per la provincia di Bergamo).

Documenti correlati