Efficientamento energetico edifici scolastici | CDP

Fondo Kyoto - Efficientamento energetico degli edifici scolastici

Forniamo finanziamenti agevolati (Fondo Kyoto 4) finalizzati all'efficientamento energetico degli immobili pubblici destinati all’istruzione scolastica - inclusi gli asili nido - all’istruzione universitaria, e per gli edifici pubblici dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica.

A chi è rivolto

Soggetti pubblici e fondi immobiliari chiusi

Come funziona

  • Destinatari. Finanziamenti agevolati per l’Efficientamento energetico degli istituti scolastici
  • Dotazione. A disposizione 350 milioni di euro, dei quali 250 per interventi richiesti da soggetti pubblici e 100 per progetti di investimento presentati da fondi immobiliari chiusi
  • Durata. Il finanziamento può durare al massimo 20 anni
  • Tassi. I finanziamenti sono regolati a tasso fisso dello 0,25% nominale annuo
  • Modalità di finanziamento. La concessione dei finanziamenti agevolati avverrà fino al raggiungimento del limite massimo della dotazione

Uno specifico Decreto Interministeriale (n. 66 - G.U. Serie Generale n. 109 del 13 maggio 2015) del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio (MATTM) e del mare e del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico e con il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca definisce le linee guida e le regole applicative per l’utilizzo delle risorse

Tali linee sono state recepite in un Secondo Addendum alla Convenzione del 15 novembre 2011, stipulato tra il MATTM e la CDP rispettivamente il 5 e l’8 ottobre 2015.
 

Presentazione delle domande

Al momento non è attivo alcun bando in quanto è scaduto il termine del 31.12.2018 fissato per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici scolastici.

Considerato che la Legge di Bilancio 2019 ha ampliato l’ambito di intervento del Fondo Kyoto in favore dei soggetti pubblici, dal campo dell’edilizia scolastica a quelli dell’impiantistica sportiva e dell’edilizia sanitaria,  si è al momento in attesa dell’emanazione di nuovi bandi che saranno disciplinati dal Decreto Interministeriale previsto dall’articolo 1, comma 744, della legge 30 dicembre 2018, n. 145 (Legge di Bilancio 2019).

Documenti correlati

Desideri maggiori informazioni?